La raccolta differenziata: i vantaggi per te e per il pianeta

Negli ultimi anni si sta spostando sempre più spesso l’attenzione sui pericoli dovuti all’impatto climatico.

Per sensibilizzare la popolazione mondiale e far capire quali siano gli effetti devastanti che i rifiuti di plastica e materiali inquinanti hanno sull'ambiente più volte volte è stato emanato lo stato di emergenza.

In una società sempre più consumistica, infatti, è essenziale capire l’importanza che il riciclo porta nelle nostre vite. La raccolta differenziata, infatti, converte tutto (o quasi tutto) ciò che buttiamo in nuovi articoli che possono essere utili per noi o per il pianeta, assicurandoci che nessuna dell'energia e delle materie prime utilizzate per la produzione vada sprecata. Il tutto nel totale rispetto della salute umana e del pianeta.

La raccolta differenziata, infatti, aiuta a prevenire anche l'inquinamento del suolo e atmosferico, riducendo di molto il rilascio di gas a effetto serra che vengono spesso emessi nelle discariche.

I vantaggi del riciclo

I vantaggi della raccolta differenziata sono diversi e molteplici, e mentre alcuni sono più facili da riconoscere, altri invece sono meno conosciuti ma altrettanto importanti.

Proteggere gli ecosistemi e la fauna selvatica

Uno dei vantaggi più conosciuti del riciclaggio è legato all'impatto climatico. Fare la raccolta differenziata, infatti, non solo fa sì che vi siano meno rifiuti tossici nell’ambiente ma riduce anche la necessità di coltivare, raccogliere o estrarre nuove materie prime dalla Terra, mettendo a dura prova la salute del nostro pianeta.

Tutto questo, a sua volta, fa sì che si possano ridurre le emissioni di gas dannosi per la salute dell’uomo e, in linea generale, i danni arrecati al mondo naturale: meno foreste abbattute, meno flora e fauna danneggiate e, in generale, meno inquinamento di acqua, terreni e aria, consentendoci così di riuscire a coltivare prodotti e materie prime di ottima qualità per le nostre tavole.

Inoltre, dal momento che la raccolta differenziata fa sì che sia necessario utilizzare meno energia per la lavorazione di materie prime, vengono prodotte meno emissioni di carbonio. La riduzione del biossido di carbonio e di altri gas nocivi emessi nell'atmosfera è di vitale importanza per fermare l’impatto ambientale.

Un notevole risparmio di energia

Realizzare prodotti grazie ai materiali riciclati fa sì che meno energia venga impiegata nella loro produzione rispetto a produrre gli stessi oggetti ma con materie prime mai state utilizzate prima. Qualcuno può ancora essere scettico a riguardo, eppure la differenza è enorme. Vediamo ad esempio:

  • Carta e cartone: la produzione di carta da fibre riciclate in pasta di cellulosa fa sì che venga risparmiato fino al 40% di energia rispetto alla produzione di fibre di legno mai utilizzate prima.
  • Acciaio e alluminio: riciclare questo tipo di materiale (grazie al riciclaggio dei metalli) riduce del 95% l’impiego di energia che servirebbe a produrlo da zero. In caso di produzione di 'acciaio, invece, parliamo di un risparmio energetico pari a circa il 70%.
  • Vetro: la quantità di energia che possiamo risparmiare dal riciclaggio di una bottiglia di vetro servirebbe da sola ad alimentare una lampadina da 100 watt per 4 ore e una lampada a LED a basso consumo per un periodo di tempo molto più lungo.

La creazione di nuovi posti di lavoro

Grazie a diversi studi è stato stimato che in Europa possono essere generati fino a 200.000 posti di lavoro in più grazie alla raccolta differenziata e al riciclaggio dei materiali.

Consigli per la raccolta differenziata

In primo luogo, per imparare a fare la raccolta differenziata, dovremmo imparare prima di tutto a ridurre il consumo di materiali tossici per l’ambiente. E, se possibile, gli utensili che utilizziamo quotidianamente dovrebbero poter essere utilizzati il più possibile prima di essere riciclate, per ridurre al minimo gli sprechi. Avere dei cestini per la raccolta differenziata in casa e per strada potrebbe essere di grande aiuto.

Ciò aiuterebbe di moltissimo la risposta alla sfida globale della gestione dei rifiuti. La questione di cosa fare con i rifiuti è una questione che i governi non devono ignorare.

Da Nexus abbiamo prototipato una possibile soluzione per rendere smart la tua raccolta differenziata: si tratta di Smart Garbage, un progetto nato dall’esigenza di salvaguardare il pianeta partendo dalle cose più piccole, come il poter fare la raccolta differenziata nelle nostre case e nelle nostre città grazie a un cestino intelligente che smista i rifiuti al tuo posto.

Cos’è Smart Garbage?

Si tratta di un sistema innovativo per la selezione del rifiuto urbano che in un’ottica di smart city potrebbe aiutare a ridurre l’inquinamento globale e l’impatto ambientale, rispettando la biodiversità.

Il progetto di Nexus  vede con Smart Garbage, un dispositivo interamente customizzabile in grado di avviare una procedura per il riconoscimento e la selezione dei rifiuti solidi urbani conferiti alla rete di raccolta urbana ed extraurbana. Con Smart Garbage, infatti, sarebbero ottimizzati i processi di raccolta differenziata e smistamento dei rifiuti anche in contesti dove spesso questo non avviene.

Sei interessato al progetto? Vuoi scoprire qualcosa in più su Smart Garbage?

Contattaci per avere informazioni aggiuntive!





    Ultimi articoli

    Sviluppo sostenibile: il ruolo dell’intelligenza artificiale

    Sviluppo sostenibile e aziende: in Italia ancora poca crescita Nonostante gli obiettivi fissati, anche per le aziende, dall'Agenda Europea 2030 per lo sviluppo sostenibile, il tema della sostenibilità nelle aziende italiane è un percorso che procede ancora a rilento. In Italia, ad esempio, poco meno del 2% delle imprese che hanno più di 20 addetti […]

    Kit-e-bee: il kit intelligente per le api che monitora la qualità dell’aria

    Kit-e-bee: smart e sostenibile Monitoraggio della qualità dell'aria, rilevazione dell'umidità, della temperatura e dell'anidride carbonica; il tutto in una ciotola per le api realizzata in materiale completamente riciclabile e stampato in 3D. non è fantascienza: stiamo parlando di Kit-e-bee, l'ultimo, innovativo dispositivo smart realizzato dal team di Nexus TLC, la PMI innovativa con sede a […]

    Metaverso: che cos’è e come coinvolge le aziende

    Il Metaverso: il futuro è già qui Connessione di mondi, utilizzo di realtà virtuale, simulazioni e superamento dello spazio e del tempo: sono tutti concetti collegati al Metaverso, l'ultima recentissima tendenza che dalla fine del 2021 sta esercitando moltissimo fascino e  pressione sociale e attira l’interesse da parte di aziende e governi di tutto il […]

    Inquinamento ambientale in azienda: come ridurlo

    La tutela ambientale nelle aziende italiane: una strada in salita La tutela dell'ambiente è un tema che va affrontato con una certa urgenza.In Europa si calcola che le PMI contribuiscano al 70% dell'inquinamento industriale totale, di conseguenza c'è ancora molto lavoro da fare. Molte imprese ormai sono obbligate a stilare un bilancio di sostenibilità, che […]

    Manutenzione preventiva: che cos’è e perché è importante in azienda

    Che cos'è la manutenzione preventiva? La manutenzione preventiva è una delle tipologie di manutenzione straordinaria più frequente nelle aziende e ha lo scopo di ridurre al minimo le probabilità di guasti oppure di degradazione di un impianto o di un asset. Gli obiettivi della manutenzione preventiva comprendono sia la diminuzione degli stop dei macchinari, che […]

    TORNA SU ↑
    envelopephone-handsetmap-marker linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram